Resoconto riunione 16 ottobre 2014

Il 16 ottobre 2014 si è svolta presso in occasione della festa di san Luca Medico presso l'Ospedale Gaslini l'incontro di inaugurazione della Associazione Medici Cattolici Italiani di Genova onorato dalla presenza di Sua. Eminenza Rev.ma Cardinale Paolo Sardi organizzata da padre Aldo Campone della Parrocchia Gentilizia San Gerolamo dell'Istituto Gaslini.

Particolarmente ricca è stata la partecipazione di medici e non solo unitamente a tutta la Direzione dell'Ospedale nella persona del Direttore Generale Dott.Petralia, del Direttore Sanitario Dott. Del Buono e del Direttore Amministrativo Dott.Faravelli; erano inoltre presenti il Responsabile Provinciale dei frati minori Capuccini Padre Gambaro, il responsabile della pastorale Sanitaria della diocesi di Genova Padre Ghilardi, il capellano dell'Ospedale Galliera Don Fasciolo e l'Autorità del Corpo dei Carabinieri .

La serata è iniziata con la celebrazione eucaristica nella cappella della Parrocchia Gentilizia San Gerolamo dell'Istituto Gaslini durante la quale inizialmente Padre Aldo ha rivolto un saluto a Sua Eminenza il Cardinale Sardi il quale successivamente nell'omelia ha proposto una bella lettura della figura di San Luca Medico e alla fine della messa ha benedetto le tessere dell'Associazione Medici Cattolici per il 2015 insieme ai distintivi dei cinque nuovi iscritti alla associazione.

Alla fine della messa i partecipanti si sono recati in Istituto presso aula magna dove nelle sale attigue si è svolto un ricco rinfresco che ha permesso di un momento molto piacevole di saluti e incontri.

In orario alle 20,45 è iniziata la riunione : Padre Aldo dopo un rapido saluto ai partecipanti ha lasciato la parola al Dott.Mosci, Presidente dell'Associazione Medici Cattolici di Genova.

Il Dott.Mosci ha rivolto il suo saluto e ringraziamento al suo ospite e alla Direzione dell'Ospedale, sempre disponibile nei confronti dell'Associazione, e alle autorità militari; successivamente ha presentato i fondamenti dell'Associazione a partire dalla sua storia ricordando la celebrazione dei 70 anni che si terrà a metà novembre con un convegno onorato dalla udienza del Santo Padre Papa Francesco ; ha inoltre ricordato il rapporto di collaborazione con l'associazione dei Giuristi cattolici (UGCI), ringraziando il Presidente dei giuristi Avv.Bet della sua presenza, e la collaborazione con l'associazione degli imprenditori e dirigenti cattolici (UCID) anche in questo caso ringraziando il Presidente UCID Dott.Pongiglione per la sua partecipazione alla serata.

Inoltre il Dott.Mosci ha ricordato come l'Associazione dei Medici Cattolici, così come le altre due associazioni, si rifanno all'Arcivescovo Cardinale Bagnasco e sono a servizio della diocesi. 

Prima di passare alla relazione il Dott.Mosci insieme a Don Silvio Moriani, Consulente ecclesiastico dell'Associazione, hanno consegnato il distintivo dell'Associazione ai cinque nuovi iscritti.

Infine, prima di lasciare la parola al Cardinale Sardi per la relazione, il Presidente ha ricordato come il tema che verrà affrontato durante gli incontri dell'Associazione dell'anno 2015, così come già avvenuto lo scorso anno, sarà quello della famiglia (tema pastorale della diocesi di Genova per il biennio 2014/20154) nei suoi diversi aspetti legati alle problematiche mediche.

Il Cardinale Sardi ha svolto la relazione “il Medico a servizio della famiglia e del malato” ricordando come la ragione e la fede possono e debbono rispondere all'indirizzo attuale della società che preferisce la scelta dell'aborto qualora in epoca prenatale vengano diagnosticate malattie anche importanti ma che comunque non alterano la realtà della persona. Ha ricordato come molti dei “geni” del passato (in campo artistico, politico o della scienza) fossero in modo diverso affetti da patologie anche gravi ma che hanno comunque permesso di manifestare tutte le potenzialità, spesso geniali, della persona. Ma soprattutto ha ricordato che come uomini di fede, i cattolici sono chiamati a difendere  sempre la vita, a supportare scelte spesso non certo facili e a rivolgere lo sgaurdo verso in alto verso il Padre celeste che mai abbandona l'uomo nelle sue difficoltà.

Alla fine della relazione, dopo alcuni interventi da parte del pubblico, il Cardinale Sardi ha impartito la benedizione non prima di aver rivolto una preghiera alla Madonna. 

Dott.Carlo Mosci Presidente Associazione Medici Cattolici italiani - Genova