Resoconto riunione del 18 ottobre 2012

Giovedi 18 ottobre l’Associazione Medici Cattolici di Genova ha inaugurato il nuovo anno associativo in occasione della festa di San Luca Medico.
L’incontro è avvenuto in quella che è stata adottata come sede dell’associazione presso la Residenza Universitaria Capodifaro nel centro della città.
Oltre cinquanta sono stati i partecipanti a conferma di una crescita numerica che è ricchezza di esperienze e di condivisione del proprio essere medici cattolici.
La riunione è iniziata con la Santa Messa celebrata dal Vescovo Ausiliario Mons Palletti, che come ogni anno ci introduce e ci accompagna nel nostro cammino . La Sua presenza è stata ancora più preziosa in considerazione della sua nuova nomina a Vescovo di La Spezia in sostituzione di Mons.  Moraglia   diventato Patriarca di Venezia. Hanno concelebrato il Consulente Ecclesiastico Don Silvio Moriani e i cappellani degli ospedali genovesi, sempre vicini alla Associazione.
Mons . Palletti nella sua omelia ha introdotto l’Associazione nell’anno della fede partendo dal Vangelo di Luca ; il vangelo di Luca, commenta Mons. Palletti, è narrato in modo organico ma  si sforza di andare alle sorgenti della fede in modo nuovo; come credenti dobbiamo andare alle fonti della nostra fede non per dubbio ma proprio perché affermando il nostro credo siamo chiamati ad andare alle origini .
Il Vangelo di Luca, ricorda Mons. Palletti, è presentato come un icona e come tale va contemplato. Luca vuole attraverso il suo vangelo formarci come discepoli e non solo come semplici credenti. Il credente è colui che interpreta la lettura, sa tante cose, ci crede ma il discepolo vero intraprende un cammino , il cammino che Cristo ci ha indicato.
Ecco il compito che ci aspetta in questo anno associativo immerso nell’anno della fede: diventare veri discepoli in cammino.
Dopo la Santa messa nella sala riunioni il Presidente Carlo Mosci ha ringraziato Mons. Palletti della sua costante presenza, cosi come Padre Cesare Ghilardi responsabile della pastorale sanitaria della diocesi di Genova. Poi ha ricordato il congegno nazionale di novembre e ha introdotto il relatore della serata, Prof.Giuseppe Catrambone, già Primario Chirurgo Toracico dell’ospedale San Martino e ora Consulente presso l’Ospedale Galliera a Genova, che ha trattato il tema: “Etica medica e il medico cattolico”.
Numerosi sono stati gli spunti che il Prof. Catrambone ha suggerito, in prticolare la necessità di vivere e condividere il dolore unitamente alla gioia dei pazienti, stati d’animo che sono complementari tra loro.
Hanno fatto seguito numerosi interventi che hanno ribadito la necessità di riportare al centro della nostra missione la persona malata.
La riunione come al solito si è conclusa con una cena in piedi, motivo di maggiore conoscenza tra i partecipanti.
Prossima riunione lunedì 26 novembre ospiti di Sua Eminenza Rev.ma Cardinale Bagnasco insieme alla Associazione dei Giuristi Cattolici.